Come affrontare un incubo?


Affrontare un incubo implica fare un’azione attiva, da cui può dipendere un esito positivo o negativo, e da qui crescere o decrescere. Tra queste azioni si possono utilizzare alcune tecniche già spiegate in questo blog. Queste possono essere sia lucide che non. Riassumendo dalla piu facile alla piu difficile, o meglio i vari step che solitamente si fanno sono questi, in ordine:

La ritirata: si scappa nel sogno o ci si nasconde, è la piu comune.

La veglia: con alcune tecniche ci possiamo svegliare dal nostro incubo, giusto in tempo. Dobbiamo impegnarci per farlo nel minor tempo possibile.

Combattimento: affrontare il nostro nemico con le cattive. Attenzione a  non soccombere.

La lucidità: con alcune tecniche, approfondiamo l’ambiente e il momento, l’ ambiente, ma anche facendo test di realtà o ricordando come siamo giunti lì, possiamo diventare lucidi. Questo implica del tempo, quindi valutiamo nel mondo reale, in base ai nostri incubi, se è fattibile crescere solo in questo modo o se serve altro. Ad ogni modo se siamo arrivati fino a qui, e alcuni di voi lo saranno, avanzate con i prossimi step.

Amicizia: riuscire a farsi amico il nemico, parlandoci e soffocando la paura. Molti di voi sono arrivati fino a qui, ma questo in base alle percentuali di riuscita non funziona per TUTTI gli incubi. Ci sono infatti delle fobie intrinseche davvero difficili da tirare via.

SLPC : E’ solo in un sogno lucido parzialmente controllato che si può operare nel migliore dei modi contro il nostro nemico. Quindi aumentiamo la lucidità, usiamo le tecniche per fare SLTC e siamo riflessivi. Da qui possiamo incominciare a giocare un po, ad esempio cambiare scenario. Però ricordiamo sempre che la lucidità e il controllo possono essere temporanei o momentanei. Inoltre i piu esperti (e pochi lo saranno) sanno che esistono anche degli incubi lucidi, che possono essere indotti direttamente dai sognatori, sfuggendo di mano la situazione, il controllo. Inoltre per i casi peggiori questo può creare una barriera mentale, la quale buca il nostro mondo onirico anche in questa modalità di controllo. Sicuramente questa situazione è assai rara, da cui si può solo che decrescere. Difatti è una situazione che non consiglio di provare o di creare (l’incubo lucido). Da qui comunque possiamo sbizzarrirci utilizzando il SLTC (lucidità e controllo molto alti) per fare gli step successivi:

Anima immateriale: annulliamo il nostro corpo onirico, così qualunque cosa succeda il nemico non ci possa scalfire. Appresa questa tecnica che  la stessa di quando trapassiamo i muri, facciamo attenzione agli incubi peggiori , dove il nostro nemico è anch’esso immateriale. Chiaramente qui ognuno ha la sua tecnica, può trasformarsi in folgore, in fuoco, in un altro essere per contrastare meglio ogni cosa, ecc.. Ma se non permane il nostro stato di SLTC, avanziamo allo step successivo:

La percezione del corpo fisico:  ricordando alla nostra mente dov’è il corpo fisico, e provando a percepirlo, possiamo diventare piu coraggiosi, in questo stato solitamente il sogno diventa un SLTC, quindi non dovremmo avere problemi. Questo è ovviamente molto difficile, è una linea sottile tra la veglia e il sonno, non dobbiamo esagerare o ci sveglieremo. Personalmente ho sentito i bulbi oculari muoversi e sono riuscito a muovere poco poco i miei arti. Siccome è uno stato davvero raro, che può non esserci in svariate occasioni (come nella prima parte del sonno, dove non riusciamo a muovere davvero nessun nervo e a non percepire nessun impulso oculare), dobbiamo fare un passo indietro e provare e sfruttare un’emozione: la paura, l’angoscia:

Lo scambio: Dobbiamo vivere dall’altra parte. E’ difficile quanto la tecnica precedente. Mentalmente è una sfida ma possiamo essere noi il nemico del nemico dei sogni, cioè usiamo una percezione per vivere l’incubo del nostro nemico. Siamo noi l’incubo del nostro sogno. Possiamo sfruttare quindi quella sensazione negativa, di angoscia, che permane anche nei sogni lucidi, per essere noi in primis, l’angoscia del nostro nemico, pur essendo il nostro PO angosciato. Attenzione, è uno stato che può farci decrescere parecchio nel nostro mondo onirico, quindi fatelo solo se riuscite a sopportarlo. Funziona solo per alcuni incubi. A forza di questa tecnica crescerete sempre di piu e potete cominciare lo stadio successivo:

Barriera mentale inconscia, bucata: In questo stato la vostra psiche apprende. Cosa? Apprende tutte le volte che siete cresciuti, tutte le volte che fate oniricamente le tecniche sopracitate. E cosa succede? La vostra psiche comprende un po alla volta che siete inarrivabili dal vostro nemico. Quindi può succedere che senza che fate nulla, la vostra psiche non ha nessuna barriera mentale, anzi vi fornisce la soluzione ad ogni cosa, senza fare nulla, addirittura senza essere lucidi. Spesso è come vedere un film, cioè lasciare al sogno lo svolgimento delle cause perchè tanto siamo convinti che il nostro nemico non avrà la meglio. Questo è lo stadio finale, per superare ogni cosa. E’ uno stadio che va costruito un po alla volta, non sarà così per tutti i vostri incubi, ma un po alla volta ci arriverete tramite, ancora, in parte, le tecniche sopracitate, dei vostri incubi piu estremi, innati o inconsci, (solitamente è uno solo). Si, bisogna lavorarci un po.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.