Paralisi notturne – intrappolati nei sogni


La premessa: se hai qualche problema con i sogni o qualche paura non andare avanti in questa lettura. L’effetto placebo e il coinvolgimento emotivo potrebbe sensibilizzare troppo il soggetto. Fate quindi attenzione.

E’ possibile rimanere bloccati in un sogno?

Capita raramente , ma.. si. Ma il tutto rimane per quelle 7-8 ore del mondo reale. Se si fanno dei sogni normali il tempo è diverso, e si sogna molto di più, in alcuni casi come se dormissimo giorni (mi è successo, come svegliarmi dentro altri incubi). Certe volte anche se il sogno è un prelucido si fa molta difficoltà ad uscire. Questo capita più spesso alle persone che hanno paura di questo.

Occhio a come la tua psiche ragiona. Devi essere sicuro che più sogni lucido più eviti queste spiacevoli situazioni.

Il sogno lucido non è un incubo e non diventa un incubo se si mantiene la lucidità. Un incubo può sorgere ogni notte, dunque non sprecare tempo a essere titubante sui SL, perché ci vuole un SLTC per sconfiggere la paura umana del nostro incubo peggiore.

Paralisi del sonno. Cosa è?

E’ una situazione complicata che si può verificare in numerose situazioni ma il concetto è sempre lo stesso: detta in maniera da capire, il corpo è addormentato e la mente è sveglia e questo è ancora più raro.

Questa per certi versi è una vera e propria malattia del sonno come il sonnambulismo (di cui parleremo più avanti).

Altre volte invece è una allucinazione, cioè si pensa che si è svegli, invece non lo siamo.

Altre volte ancora è un incubo con l’inconscio che fa brutti scherzi (punto in comune con le prime righe in alto) e può essere un falso risveglio.

In questi casi la paralisi del sonno non è un’esperienza piacevole. Facciamo un esempio:

Capita che sto sognando normalmente. Il sogno prende una brutta piega: diventa un incubo. Qualcuno ci segue per ucciderci e questo qualcuno non possiamo afferrarlo, ne possiamo scappare perché tutto è più lento. Unica via è quella di svegliarci. Da notare che in questo caso la psiche ragiona ed è una sorta di reazione del inconscio che si verifica nella tecnica ADILD, in questo caso o si diventa prelucidi e subito dopo lucidi o ci si sveglia. Ma in questo caso accade una cosa che non avremmo pensato: non ci svegliamo. Il panico è grande e abbiamo l’adrenalina che non ci aiuta. Questo è il primo caso dell’inizio dell’articolo. Ora accade l’irrimediabile: sentiamo il dolore , la nostra angoscia prende la ragione, il nostro terrore, colui che ci inseguiva ci sta uccidendo e non possiamo fare nulla. Dal dolore pensiamo di svegliarci, invece, inizia un secondo incubo dove al posto di uno sono più persone (o altro) che ci vogliono uccidere (falso risveglio). Siamo in preda a due individui che ci infliggono dolore. Cosa succede ora? Veniamo alla seconda parte dell’articolo. Finalmente durante la tortura succede qualcosa ma…

1)      Crediamo di essere svegli ma subiamo una allucinazione onirica, non riusciamo a muovere nulla del nostro corpo.

2)      Crediamo di essere svegli e lo siamo ma subiamo una allucinazione reale, non riusciamo a muovere nulla del nostro corpo

3)      Crediamo di essere svegli e lo siamo ma non riusciamo a muovere nulla del nostro corpo.

Il problema ulteriore è che noi sentiamo lo stesso dolore di prima, del sogno e non possiamo alzarci, ne urlare. Il nostro grido sarà un sibilo della gola, ma non possiamo fare niente, finché dopo qualche minuto tutto ciò passa.

Vedete, questi casi critici capitano più ad una giovane età e vi posso garantire che subita questa esperienza piangerete. Però c’è un però, se avrete il temperamento e il carattere riuscirete a combattere queste cose. Tramite l’esperienza e tramite la lucidità e la ADILD, potete sconfiggere questa situazione. Sopprimi la paura con il coraggio e buttati a capofitto nel tuo incubo, conscio che QUESTA SITUAZIONE LA PUOI SUPERARE, ne hai le capacità e le possibilità.

Questo è quello che mi contraddistingue, avere intrapreso la via della lotta, un vero e proprio guerriero del mondo onirico. Ora se anche tu hai superato questa situazione sai benissimo che hai una possibilità in più per osare l’ignoto della tua psiche, e sarai più forte di qualsiasi incubo e qualsiasi problema. Riuscirai a scampare uscendo dal sogno quando vuoi o quando il tuo inconscio crede. Riuscirai a lottare e affrontare tutto quello che ti tormenta per essere più forte anche nella vita reale.

Caro lettore che stai affrontando tutto questo: la poesia “GUERRIERO” è scritta anche per te, perciò te la dedico.

Guerriero

inception-sliding-water

Annunci

2 thoughts on “Paralisi notturne – intrappolati nei sogni

  1. resto bloccata nei miei sogni quasi sempre e ne sono consapevole o meglio nella prima parte del sogno ho diverse allucinazioni suona il campanello faccio colazione ecc poi quando divento consapevole non riesco a svegliarmi faccio di tutto per svegliarmi sono lucida invento modi per svegliarmi tipo mi butto giù dal balcone. Delle volte sopratutto all’inizio sono stata vittima nella realtà delle allucinazioni del sogno (es stamattina ha bussato la mia vicina di casa non so se sia veramente accaduto) parlando con altre persone non capiscono bene che incubi siano non ne hanno mai fatti così.

    Mi piace

    • Ciao Giulia.
      Ancora oggi faccio difficoltà anche io a comprendere cosa è realtà e cosa è sogno. Non sono incubi ma sfociano da falsi risvegli il piu delle volte. Per svegliarti da questi serve esperienza e prendere contatto con le sensazioni corporee della realtà. Bisogna comprendere quel momento appena ci si sta svegliando e usare le stesse sensazioni per questi sogni differenti dalla norma.

      Mi piace

I commenti sono chiusi.