Guerriero


Guerriero camminava nella notte, luna nuova nel cielo alta

Lo sguardo fisso davanti a se, ormai l’ora scoccata

Quel tempo non era suo, mai avrebbe creduto

Ferito da capo a piedi, abilmente si era destreggiato

La sua vittoria divenne sventura, sventura nera come la pece

Davanti a lui non c’era pianto, vittoria, lamento

Solo lui era vissuto, in quel ambiente oscuro

Guerriero ferito, compagno spento dal potere

Cuore spaccato in due, leale nel suo volere

Annunci

3 thoughts on “Guerriero

  1. Pingback: Paralisi notturne – intrappolati nei sogni « NebulaWa

I commenti sono chiusi.